Castello del Trebbio: il Castello della Congiura dei Pazzi

Questa maestosa fortezza, situata sulle colline della Valle di Sieve, offre ai visitatori uno sguardo unico sul passato e un’esperienza suggestiva del fascino medievale.

Importanza storica

Fondato sul finire del XII secolo dalla famiglia dei conti Guidi, questo importante complesso fortificato diventò nel corso dei secoli successivi, la roccaforte principale della famiglia Pazzi. Nel 1478, dopo la famosa congiura ai danni di Cosimo e Giuliano de Medici, il castello venne confiscato dal governo di Firenze per poi ritornare in proprietà alla famiglia stessa, che lo mantenne fino alla fine del secolo XVIII.

Grandiosità architettonica e bellezze naturali

L’architettura del castello è una vera meraviglia, con una combinazione di stili medievali e rinascimentali. Le imponenti mura di pietra, le torri e le merlature evocano un senso di forza e grandiosità.

Bellezza naturale circostante

Circondato dalle verdi colline del Chianti Rufina, il Castello del Trebbio offre uno sfondo pittoresco per piacevoli passeggiate ed escursioni, consentendo ai visitatori di esplorare l’affascinante paesaggio toscano.

Il Castello del Trebbio dista 27 km da Villa Il Palagio in Colognole.